Cannabis guarisce? – DocteurBonneBouffe.com

La francia è il primo paese consumatore di cannabis in Europa. Mentre si ritiene che oltre il 50% di 18-year-olds hanno sperimentato questo prodotto e circa il 20% sono i fumatori regolari, appaiono le domande: Quali sono gli effetti della cannabis? La cannabis è pericolosa per la salute? Medico BonneBouffe fa il punto:

Cannabis guarisce?Qual è il THC?

Il THC (Δ 9 tetraidrocannabinolo) è il principale principio attivo contenuto nella cannabis e i suoi vari composti.

La Cannabis è il nome scientifico usato per designare la forma di svago o medico, mentre il termine di canapa si riferisce alla varietà di impianti di produzione di THC: ci sono due, che possono essere distinti l’uno dall’altro il livello di THC contengono:

– Il tessile canapa (cannabis sativa), contenente i tassi nominali di THC. – La canapa indiana (cannabis indica), che secernono molto di più di resina, con alti livelli di THC.

Gli effetti terapeutici della cannabis

Il cancro, l’AIDS, l’epatite, sindrome di Gilles de la Tourette, sindrome di, miopatia, malattie dell’intestino : secondo alcuni pazienti, e una quota crescente della comunità medica internazionale, i sintomi di queste patologie può essere meglio tollerato con la cannabis e la crescita di alcune malattie rallentato. Vediamo perché:

bienfaits' therapeutiques cannabis sante

Agisce sull’ansia e stress

La cannabis fornisce, in generale, una sensazione di ” benessere “. Come risultato, le persone che fumano sentire in uno stato di euforia, spesso accompagnata da una sensazione di relax, è questo effetto che è principalmente ricercato dai consumatori di cannabis.

Un potente stimolatore di appetito

Secondo gli studi condotti sull’argomento, la gente che mangia li hanno più appetito e apprezzerei di più il cibo. Questo è dovuto alla molecola del THC, che è un potente stimolatore di appetito. In effetti, si potrebbe agire sul cervello, tra cui la regolazione dell’assunzione di cibo. Per questo motivo, la cannabis è spesso gestiti da persone sottoposti a chemioterapia, perché eliminerebbe la perdita di appetito, uno dei principali effetti collaterali causati dalla chemioterapia.

Un influsso positivo è stato anche studiato in pazienti con malattia di Alzheimer, che avrebbe una tendenza a rifiutare di mangiare.

Riduce la nausea e il vomito

C’è anche una forte evidenza di efficacia terapeutica della cannabis nel trattamento della nausea e del vomito associati a molte malattie, come la chemioterapia per il cancro, l’aids/HIV, epatite C, ecc

Agisce sul dolore

Un team di scienziati italiano-americani ha dimostrato che l’anandamide, che è presente nella cannabis, sarebbe un anodino, per il dolore, locale (3), così come la morfina. Tuttavia, si avrebbe il vantaggio di non indurre “a misura” di dipendenza o di dipendenza di questi ultimi.

Agisce sull’infiammazione

I prodotti a base di cannabis avrebbe un effetto non solo analgesico, ma anche anti-infiammatori per alleviare un certo numero di sindromi che sono dolorose e/o infiammatorie (ad esempio, colite ulcerosa, artrite, etc.).

Aiuta a combattere contro gli attacchi di epilessia

L’uso nel trattamento dell’epilessia è parte della più antica indicazioni di cannabis. Studi su animali hanno dimostrato che l’anti-epilettici effetti che hanno alcuni cannabinoidi, come il THC.

Inibisce la crescita di alcuni tipi di cancro

La cannabis ha un effetto benefico contro il cancro del seno. Infatti, sarebbe inibire la proliferazione delle cellule tumorali nel cancro al seno. Gli scienziati mostrano che questo è dovuto alla presenza di anandamide, che inibisce la crescita di cellule tumorali da 83 a 92 %.

Purtroppo, gli studi dimostrano che questo effetto è specifico per i tumori mammari, e non sembra valere per altri tipi di cancro.

Il rischio, tuttavia, presente

Considerato da molti come una droga, ” soft “, gli effetti nocivi della cannabis sono, tuttavia, spesso sottovalutati, trascurati e ignorati dai consumatori, soprattutto tra i giovani.

Così, non va dimenticato che l’uso di cannabis può, secondo la modalità e la frequenza di consumo, il risultato più o meno conseguenze negative sulla salute fisica e/o mentale del consumatore. E che non deve essere confuso con il “effetto terapeutico” e ” consumo di massa “.

Come promemoria, l’uso e il consumo di cannabis è vietata in Francia. Tuttavia, per usufruire di tutti i benefici della cannabis è legale, si può optare per l’olio di canapa, che è a basso contenuto di THC e del tutto legale. Fonti: – Reynaud, M., et al., 2004. Cannabis e salute, di vulnerabilità, di controllo, valutazione e supporto. Medicina-Scienze, Flammarion, Parigi. – Gli effetti della cannabis, www.stop-cannabis.ch, 27/12/2014 Leggi anche: – “Nutella Cannabis per la vendita in California” – ” E-Njoint: Lancio della prima articolazione e-mail “

Lascia un commento