Come posso evitare che, naturalmente, il morbo di Alzheimer?

Il morbo di Alzheimer è una malattia neurodegenerativa caratterizzata da deficit cognitivo e disturbi comportamentali. Le persone che ne soffrono, di solito più di 65 anni, tendono ad avere una perdita immediata di memoria e di altre abilità mentali.

Dal momento che la stragrande maggioranza dei pazienti di questa malattia hanno o hanno avuto un membro della famiglia che ha già sperimentato, si può aiutare a prevenire questa malattia con alcuni alimenti e integratori naturali di seguito:

Alimentari vitali

Il cibo è la nostra medicina migliore. Per prevenire la degenerazione cellulare e aumentare la nostra vitalità dobbiamo scegliere un alimento nutriente, ricco di sali minerali, vitamine e acidi grassi essenziali:

Germogli (erba medica, lenticchie, broccoli…) Noci Semi (girasole, zucca, sesamo…) Avocado Germe di grano Olio di lino Coenzima Q10

Questo coenzima è essenziale per la trasformazione e il contributo di energia per tutte le cellule viventi e aumenta la longevità rallentando il processo di invecchiamento. Questo è dovuto al suo potere antiossidante che neutralizza i radicali liberi.

Ci sono alimenti che ci aiutano a produrre naturalmente, come le noci, germogli di spinaci.

Si può anche scegliere di prendere come integratore durante un periodo di tempo di almeno 3 mesi.

frutos' secos The Travelling Bum

Ginseng indiano

Ginseng indiano o ashwagandha (Whitana sonno che induce) è una pianta dalle molteplici proprietà, e tra questi è quello di prevenire il morbo di alzheimer, la demenza e altre malattie neurodegenerative.

Quello che possiamo ottenere in forma di polvere secca della pianta, la radice per il decotto o di estratto secco.

Avremo una cura periodo di quindici giorni che siamo in grado di ripetere ogni tre mesi.

Ginkgo Biloba

Uno dei migliori rimedi naturali per migliorare l’ossigenazione cerebrale, nonché delle estremità, è il ginkbo biloba, una pianta che migliora la circolazione del sangue al cervello e aumenta quindi la capacità mentale. Che cosa si può iniziare a prendere quando si nota la mancanza di memoria, concentrazione, ecc

Siamo in grado di prendere, per esempio, in forma di estratto, ma è bene fare delle pause ogni certo periodo di tempo, in modo che il corpo non si abitua e continuo a ricevere i benefici.

Centella asiatica

Centella asiatica o la centella asiatica è una pianta tradizionalmente utilizzata dalla medicina Indiana per migliorare la circolazione generale, in una maniera simile a quella di ginkgo biloba. Una buona opzione potrebbe essere quella di alternare queste due piante medicinali per stagioni.

Romero

Romero

A volte tendiamo a sminuire alcune delle piante che abbiamo il campo di applicazione, e invece sono stati utilizzati semplicemente dai nostri antenati per molte malattie. Uno di questi è il rosmarino. Anche se ci monitor o consultare un medico se si soffre di pressione alta, il rosmarino (Rosmarinus officinalis) è un antiossidante molto utile per prevenire i danni che i radicali liberi di fare neurotrasmettitori e agisce come una protezione naturale del cervello.

Già nell’antica Grecia è stato utilizzato per migliorare la memoria e anche gli studenti deposta una corona di rosmarino sulla fronte prima di loro esami di

Aromaterapia

Gli oli essenziali sono un rimedio terapeutico ottimo per completare un buon trattamento naturale. In questo caso ercomendamos alcune essenze che possono essere applicati in un fazzoletto che lasceremo ogni notte accanto al cuscino, in un diffusore di aromi o che lo aggiungiamo al ammorbidente della lavatrice. Ci sono persone che anche usarlo come profumo, in tal modo favorendo le sue virtù terapeutiche.

Gli oli di rosmarino e timo ci aiutano a migliorare la circolazione del sangue, migliorare la memoria e aumentare l’umore, e il legno di sandalo è grande per migliorare la concentrazione.

Attenzione con i metalli pesanti

Un buon modo per prevenire la malattia di alzheimer e altre malattie neurodegenerative è quello di prendere in considerazione che una delle cause potrebbe essere l’accumulo di metalli pesanti nel cervello, secondo hanno dimostrato alcuni studi. Come facciamo ad evitare che i metalli pesanti entrano nel nostro corpo?

Si devono scegliere alimenti biologici, privi di sostanze tossiche. Il pesce azzurro di grandi dimensioni come il salmone, il tonno o il pesce spada contiene dose importante di mercurio. Alcuni vaccini contengono metalli pesanti. Evitare il contatto con lampadine a basso consumo, che può rompere in giù, con i vecchi termometri a mercurio, ecc Non dobbiamo mettere il foglio di alluminio a contatto con il cibo. Evitare di cucinare con struttura in alluminio e utensili. Si può usare in ceramica, ghisa, vetro o acciaio inox.

Immagini per gentile concessione del Viaggio Bum e net-efekt

Lascia un commento