Febbre nei bambini, 10 cose da fare e non

La febbre nei bambini è una eventualità molto comune soprattutto adesso che si va verso l’inverno e che l’influenza è alle porte. Per affrontarla nel migliore dei modi ecco 10 cose da fare e non che sono state elencate dagli specialisti in occasione del 34° Congresso Nazionale di Antibioticoterapia in età pediatrica.

febbre bimbi consigli

Cosa fare e cosa invece evitare quando i piccoli hanno la febbre? Come misurarla nel modo corretto? Come correre ai ripari? Ecco i 10 migliori consigli da seguire.

1. Misurazione ascellare entro le 4 settimane

Per i neonati entro le 4 settimane l’unico modo per misurare le febbre è quello che prevede la misurazione ascellare con termometro elettronico.

2. Misurazione rettale con parsimonia

La misurazione della febbre per via rettale non dovrebbe essere fatta nei bambini al di sotto dei cinque anni perché trattasi di misurazione troppo invasiva.

3. Misurazione orale

La febbre nei bambini non si misura mettendo il termometro in bocca. Mai, in nessuna occasione.

4. Ghiaccio sconsigliato

Secondo i pediatri, l’impiego di alcuni trucchetti per abbassare la temperatura corporea sarebbe sconsigliato: tra questi rientrano spugnature con liquidi tiepidi, esposizione a correnti di aria fresca e applicazione di borse del ghiaccio.

5. Sì a paracetamolo e ibuprofene

Sono gli unici antipiretici che si possono usare per fare abbassare la febbre nei bambini.

6. Paracetamolo o ibuprofene no nei casi di convulsioni febbrili

Quando i bambini accusano convulsioni, è severamente vietato somministrare loro questo tipo di farmaci: potrebbe essere molto pericoloso.

7. Non mixare

Evitare di mescolare paracetamolo e ibuprofene contro la febbre nei bimbi: meglio affidarsi a un solo farmaco e proseguire con quello.

8. No all’acido acetilsalicilico

Che è vietato in età pediatrica perché potrebbe avere conseguenze negative sui piccoli (il rischio è la Sindrome di Reye).

9. Usare i farmaci con criterio

I farmaci contro la febbre devono essere usati con criterio così come in generale tutti i medicinali. Evitate il fai da te ma chiedete sempre consiglio al medico pediatra che ha in cura i vostri bambini.

10. Notare se la febbre è molto alta

Se la febbre è molto alta e non accenna a diminuire fatelo presente al dottore: potrebbe essere il campanello di allarme di una infezione da trattare in modo diverso.

Foto | Thinkstock

Fonte | Congresso Nazionale di Antibioticoterapia

Lascia un commento