Gli scienziati hanno creato una pelle artificiale per “anti-invecchiamento” per rimuovere rughe e imperfezioni della pelle

Il trattamento anti-età, anti-invecchiamento, hanno rivoluzionato il mondo per centinaia di anni grazie alla sua capacità di rallentare i segni dell’invecchiamento della pelle.

Mentre il significato di questo termine è stato ampiamente discusso dalla comunità scientifica, ora è utilizzato per designare i prodotti, trattamenti e tecnologie, il cui scopo è quello di ridurre e prevenire il deterioramento della pelle associato con il passare degli anni.

In questo senso, la medicina e l’industria cosmetica sono stati responsabili per lo sviluppo di centinaia di metodi per nascondere le rughe, ridurre i punti di età e di ridurre al minimo gli effetti negativi dei radicali liberi e il sole.

Tuttavia, alcuni esperti ritengono che abbiamo bisogno di altre prove della stessa per arrivare a garantire che essi possono far fronte con i segnali biologici di età.

Nonostante questo, il campo della medicina anti-invecchiamento continua a lavorare e ogni volta dà prova di trattamenti sono molto più sorprendente.

Una delle più recenti e continua a dare al mondo, in particolare perché può essere utile per combattere varie malattie che possono influenzare la salute della pelle.

Questa è una skin per “artificiale”, realizzato con un polimero biocompatibile con il corpo umano, che potrebbe proteggere dagli effetti dell’invecchiamento.

L’anticipo, che è ancora in fase di ricerca, è stato presentato da un gruppo di scienziati del Massachusetts Institute of Technology (MIT), che, come la pongono come “la rivoluzione anti-invecchiamento”.

Un artificiale della pelle anti-invecchiamento

Tutto è iniziato poco più di 10 anni fa, quando questo gruppo di esperti del Massachusetts General Hospital ha iniziato a sviluppare una “seconda pelle” con tutte le proprietà meccaniche del derma, naturale, oltre a proteggere la pelle, in grado di dare indietro il suo attributo iniziale.

Per fare questo, i ricercatori hanno creato una libreria di oltre 100 candidati per polimeri riparatori della pelle.

Questi sono caratterizzati da una struttura chimica chiamata silossanico, una catena di atomi di silicio e ossigeno che si alternano.

Si tratta di un paio di resine di silicone, non tossico, che può essere impiantato nel corpo umano senza essere respinto.

Di tutti questi, gli scienziati hanno scelto quello che è più imitato la flessibilità e l’elasticità della pelle sana, essere in grado di sviluppare una sorta di gel che, quando viene applicato sulla pelle, riduce le imperfezioni, rughe, occhiaie e altri segni di invecchiamento.

La visita di questo articolo: Come ridurre i cerchi scuri sotto gli occhi naturalmente

Arrugas' en los ojos

Questo prodotto è diffuso il derma, e quindi si applica un catalizzatore di platino in forma di crema che si trasforma in una pellicola trasparente che rinforza la pelle e fornisce uno strato barriera traspirante.

Il test, che è stato condotto con quattro persone, il gruppo di ricercatori ha scoperto che questo modello di pelle può migliorare la funzione di questo organo in soggetti con tendenza ad asciugarsi.

Inoltre, non solo risolve questa condizione, ma ripristina la loro estetica.

In vista dei risultati, Robert Langer, uno degli autori, suggerisce che questa “seconda pelle” potrebbe anche contribuire a preservare il derma dai danni dei raggi UV del sole.

Inoltre, potrebbe portare benefici medicinali per il trattamento di dermatiti ed eczemi.

In sintesi, si tratta di un livello invisibile, idratata, elastica e che, oltre ad aderire alla pelle, è biocompatibile con il corpo umano e in grado di ridurre i segni dell’invecchiamento, stringendo la pelle e la riduzione delle rughe.

Envejecimiento' prematuro

Questo anticipo significa un salto di qualità in tutto ciò che ha a che fare con l’estetica anti-invecchiamento e anti-rughe, soprattutto perché rappresenta un’alternativa ai trattamenti più complessi, come la chirurgia plastica e ricostruttiva.

“Esso fornisce un miglioramento estetico e che può sostituire i farmaci per uso topico,” dice Langer.

Questo artificiale pelle presenta una serie di caratteristiche che la rendono un “materiale ideale per l’uso in esseri umani”, secondo Anderson, professore di ingegneria chimica presso il MIT e un membro dell’Istituto Koch ricerca sul cancro al MIT.

L’uso di questo materiale potrebbe portare a un risparmio di ore di bisturi e di sala operatoria, e la gente di acquistare una rinnovata pelle, senza passare attraverso complessi e dolorosi trattamenti.

Non dimenticate di leggere: Le 6 migliori metodi per esfoliare la pelle in modo naturale

Per ora non si sa quando potrebbe ottenere questo metodo per il pubblico, perché, anche se avete fatto il primo test su persone, hanno ancora bisogno di ulteriori test per verificare i suoi effetti.

L’articolo è basato sulle informazioni presentate sulla rivista Nature Materials.

Lascia un commento