Guardare 1 ora di tv accorcia la vita di 22 minuti

 width='450

Sembra che guardare meno tv e fare più sport sia il segreto della longevità. 1 ora trascorsa davanti allo schermo della televisione avrebbe lo stesso effetto di 2 sigarette. La vita, infatti, si accorcerebbe di ben 22 minuti. A sostenerlo, una ricerca condotta dall’università del Queensland pubblicata sul “British Journal of Sports Medicine”

Il team di studiosi australiani, ha coinvolto 11 mila persone con più di 25 anni, che nel 2008 avrebbero passato ben 9,8 miliardi di ore davanti alla tv, pari a 286 mila anni di vita persi. Come spiegano i ricercatori:

Il tempo trascorso guardando la tv è associato a una riduzione dell’aspettativa di vita paragonabile a quella legata ai principali fattori di rischio per malattie croniche, come l’inattività fisica o l’obesità.

I dati, inoltre, non sono circoscritti alla realtà australiana, poiché anche negli altri Paesi industrializzati le ore passata davanti allo schermo sono in media simili. Nel Regno Unito, ad esempio, come fa presente il Daily Mail, le ore “regalate” alla tv e sottratte alla propria vita sarebbero 4 al giorno, E 5 negli Stati Uniti. L’Italia, non è certamente da meno, visto che secondo il rapporto Eurispes 2008 l’8% degli italiani passa più di 4 ore davanti alla televisione.

All’inizio di quest’anno, inoltre, diversi studi hanno dimostrato i rischi per la salute legati a lunghe ore trascorse davanti alla tv. Una ricerca, infatti, ha messo in evidenza come anche solo 2 ore di televisione al giorno possano portare al diabete di tipo 2 e aumentare le malattie cardiache del 20%. Un ulteriore studio, condotto da Chi-Pang Wen del National Health Research Institutes di Taiwan, e Jackson Pui Man Wai della National Taiwan Sport University, pubblicato sulla rivista “Lancet” sostiene che guardare troppa televisione faccia male alla salute quanto fumare, ingrassare o non praticare alcuno sport.

Malattie cardiovascolari: troppa tv aumenta il rischio Troppa tv rende depressi e infelici Disturbi alimentari, la tv è nemica della linea

Lascia un commento