Il cancro al seno, la mossa migliore è la prevenzione

Il cancro al seno è il tumore più spesso si presenta nelle donne, purtroppo, questo flagello è in aumento, solo in Spagna, ogni anno ci sono circa ventidue mila nuovi casi, uno ogni otto donne hanno un rischio maggiore di soffrire di esso.

Come si può prevenire?

La diagnosi precoce di questa malattia, il cancro può essere raggiunto attraverso una revisione molto facile e veloce, chiama una mammografia; questo è il test più efficace e affidabile per la diagnosi precoce. Si consiglia anche visite regolari dal ginecologo, ma rende anche molto utile e necessario per fare un auto-esame del seno, così come il suo nome indica, è un test che esegue la stessa donna, il loro seno; queste sono le più efficaci armi che esistono finora nella lotta contro questa malattia.

È abbastanza scoraggiante sapere che, nonostante le campagne intraprese, il quarantacinque per cento delle donne si rifiutano di ottenere una mammografia. È molto importante avere e per diffondere la consapevolezza delle donne circa l’efficacia degli strumenti che esistono fino ad oggi, a combattere contro il cancro del seno; tenendo conto che questo è uno dei pochi tumori che possono essere diagnosticati precocemente e a questo punto le probabilità di guarigione sono al cento per cento.

Secondo gli studi effettuati da Perte da ING, il novanta per cento delle donne hanno preso coscienza dell’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce di questo tumore.

Come effettuare l’auto-esame?

AutoexamenAutoexamen

Per effettuare una corretta e frequente di auto-esame consentirà alla donna di conoscere la struttura normale del seno, con il quale è possibile rendersi conto immediatamente se si verifica qualcosa di anormale. Auto-esame deve essere fatto preferibilmente dopo ogni ciclo mestruale.

Si fermano davanti a uno specchio è necessario sollevare il braccio sinistro e con la mano destra al lento, ma con fermezza e in modo circolare intorno al contorno del seno sinistro, cercando di coprire tutto intorno all’ascella, naturalmente, fare lo stesso con l’altro lato. Se, purtroppo, si arriva a notare un nodulo, pellet, affondando hai mai avuto o un colore anomalo, si dovrebbe andare immediatamente dallo specialista per lui la pratica di studi complementari in cui è possibile confermare o escludere se sono o non affetti da cancro al seno.

C’è un altro segnale di avvertimento che stavo per commentare, e che è molto importante sapere: se si dispone di una perdita di un qualche tipo di liquido dal capezzolo, può essere un liquido di sangue di colore o un tipo di pus che è un liquido di colore giallastro, e con qualsiasi odore sgradevole— è una questione di immediata consultazione.

Da quanto sopra si può concludere che la prevenzione è il modo migliore per evitare di dover soffrono di questa malattia, e che inoltre abbiamo a nostro vantaggio di uno strumento che è veloce, indolore e, soprattutto, che è più importante, siamo in grado di salvare vite umane: la mammografia.

Immagine per gentile concessione di DiscoveryMujer & Incinta

Lascia un commento