La vitamina K for dummies – Corsi di Dietetica #5

Si ha familiarità con la vitamina B, vitamina C e vitamina A: ma che ne sai di vitamina K? Medico BonneBouffe dirvi tutto su di ruolo, gli interessi e le conseguenze in caso di eccesso o carenza di questa vitamina, anche se poco conosciuta, ma non meno essenziale!

Imparare tutto sulla vitamina KQu is la vitamina K?

La vitamina K è una vitamina che svolge un ruolo importante nella regolazione della coagulazione del sangue. Ed è proprio per questo motivo, la vitamina K è chiamato ” la vitamina K “: perché la lettera K deriva dalla parola tedesca Koagulation, il che significa che la coagulazione.

La vitamina K è una vitamina solubile nel grasso (che non è solubile in acqua, ma solubili nei grassi) e vengono quindi immagazzinati nel tessuto adiposo – in altre parole: in grassi . Esiste in due forme naturali: – vitamina K1, chiamato anche fillochinone ” , di origine vegetale, che è fatto da verdure verdi e alcuni oli vegetali (colza, soia, etc.) – vitamina K2 chiamato “menachinone” di origine animale (fegato, pesce) e batteriche (trovato in formaggi, fermentati).

È possibile, inoltre, distinguere la vitamina K3 o “integratore” , una sintesi di vitamina avere una certa tossicità, e il cui uso è limitato e pericoloso.

Les différentes formes de vitamine K

Fonte: DocteurBonneBouffe.com

Il ruolo della vitamina K

Vitamina K (soprattutto k1) è necessario per qualsiasi organismo, perché regola la coagulazione del sangue, previene pericolose emorragie. Inoltre, ha potenti proprietà antibatteriche e antifungine.

La vitamina K2 è più particolarmente coinvolti nel metabolismo di alcuni aminoacidi : facilita infatti l’attivazione di osteocalcina, che permette il fissaggio del calcio sulle ossa.

Vitamine K: les bienfaits d'une vitamine peu connue du public

Rischio di carenza di

L’originalità della vitamina K risiede nel fatto che essa è una delle poche vitamine (oltre alla vitamina A) che il nostro corpo sa sintetizzare: e sì, perché la vitamina K può essere prodotta dal nostro flora batterica intestinale (in particolare da parte di batteri nell’intestino crasso). Questo spiega perché le carenze di vitamina K sono rara negli esseri umani (almeno nell’adulto).

Nei neonati, il rischio di carenza è più importante, perché i neonati sono nati con basso riserve di vitamina K, perché il loro intestino non è colonizzato da un numero sufficiente di batteri. Inoltre, si deve sapere che il latte materno non contiene una quantità sufficiente di vitamina K di esporre i bambini a carenze.

Le carenze sono anche frequenti nelle persone con fibrosi cistica o alimentati da parenterale (sotto via endovenosa). Gli individui che assumono anticoagulanti orali sono anche esposti a questo tipo di problema.

I segni di una carenza di vitamina K includono :

  • Scarsa coagulazione del sangue,
  • Sanguinamento delle gengive, naso, urina, ecc
  • La durata di guarigione più
  • Lividi facile
  • Anemia,
  • Deboli e fragili ossa.

Clicca qui per scoprire l’apporto giornaliero raccomandato di vitamina K.

Il rischio di un eccesso di

Nessun rischio di sovradosaggio è stato trovato fino ad ora.

File memo sulla vitamina K: tout savoir sur la vitamine k

Fonte: DocteurBonneBouffe.com

Fonti Di Cibo

Il 90% della vitamina K si consumano su base giornaliera è di origine vegetale (vitamina k1).

L’alimentazione esterna di vitamina K è fornita da alimenti di origine vegetale (come gli spinaci, pomodori, cavoli, lattuga, ecc), o da alimenti di origine animale (come il fegato, il tuorlo d’uovo o pesce).

È importante sapere che la vitamina K è spesso presente sulle foglie esterne del cavolo o lattuga. Pertanto, è meglio non buttare via le foglie esterne, ma per mangiare (dopo accurato lavaggio in acqua corrente, naturalmente!). Infine, è interessante sapere che la vitamina K resiste piuttosto bene per la cottura: è, tuttavia, sensibile alla luce, che è il motivo per cui si consiglia di conservare gli alimenti ricchi di vitamina K in un posto al riparo della luce!

Check out domani i 10 alimenti più ricchi di vitamina K!

Lascia un commento