L’amore allevia il dolore

Guarire dal dolore grazie al potere lenitivo dell’amore. Un luogo comune non accreditato da nessuna fonte scientifica? Da oggi non più, grazie ad un recente studio che ha coinvolto un gruppo di studenti di Stanford (USA) ed avvalorato l’ipotesi dell’amore romantico come analgesico naturale.

L’amore è senz’altro un potente antidolorifico perché la persona viene distratta dal pensiero dell’amato. Ma c’è di più. I ricercatori hanno scoperto che sentirsi amati attiva nel cervello gli stessi centri della dopamina ricettivi a droghe come la cocaina.

Il dottor Sean Mackey, della Stanford University School of Medicine, autore principale dello studio, pubblicato sulla rivista PLoS One, spiega come

questi sistemi antidolorifici siano collegati a sistemi di ricompensa. L’amore coinvolge le aree cerebrali coinvolte nela ricompensa e nella dipendenza. Questo ci dà qualche informazione per avviare ulteriori approfondimenti che possano tradursi in trattamenti efficaci contro il dolore.

Gli autori hanno reclutato 15 studenti follemente innamorati, sette uomini e otto donne. I ricercatori hanno mostrato ai partecipanti l’immagine della persona amata, mentre infliggevano loro del dolore. Successivamente, come studio di controllo, i partecipanti sono stati invitati ad elencare tutti gli sport che non comportavano l’uso di una palla, come forma di distrazione, sempre mentre gli veniva inflitto del dolore. I risultati hanno mostrato che sia l’amore sia la distrazione riducono parimenti il dolore.

Il sollievo del dolore offerto dal guardare la foto della persona amata calma la sofferenza, a differenza di foto di familiari e conoscenti che non hanno fatto registrare alcuna diminuzione significativa del dolore. La risonanza magnetica funzionale del cervello dei partecipanti ha inoltre rilevato che i sistemi del cervello coinvolti nella distrazione sono totalmente diversi da quelli coinvolti nell’amore. L’amore può dunque lenire in qualche modo il dolore cronico? Per Mackey,

un paziente affetto da dolore cronico potrebbe trovare un certo sollievo da una relazione amorosa.

[Fonte: Health24]

Lascia un commento