Non raffinato, farina grano intero o di farina?

Questa è una query che è molto comune tra coloro che desiderano condurre una dieta più sana o coloro che soffrono di un disturbo digestivo che non permette loro di mangiare qualsiasi tipo di farine. Pertanto, noi dobbiamo sapere le differenze tra le due opzioni, per sapere quale scegliere.

Non raffinato, farina grano intero o di farina? Differenze

Farina di grano intero, è quello che si ottiene quando si macinare il grano intero cereali, semplicemente in modo che possa essere più commestibile e digeribile. Ha un colore marrone non omogeneo, e può fare tutti i tipi di preparazioni: pane, pasta, cracker o tortillas. Quando si mangiano cibi a base di grano, farina di noi fornire il nostro corpo con fibre, vitamine B ed e, acidi grassi, magnesio, ferro, potassio, zinco e manganese. Inoltre, non hanno un alto indice glicemico, favorendo un senso di sazietà più prolungato e di evitare un eccesso di glucosio e di insulina nel sangue.

D’altra parte, le farine raffinate (detta anche farina bianca), è fatto rimuovendo la crusca e il germe di grano, dalla macinazione solo l’endosperma. Esso è utilizzato per la maggior parte delle preparazioni che utilizzano, o che vendono su base giornaliera: dolci, pasta, biscotti, pane, ecc, la Sua popolarità è perché dura più a lungo, il suo colore omogenee e “immacolata”, ed è più redditizio per la vendita. Come la nutrizione, la farina raffinata è l’amido puro, o di carboidrati ad alto contenuto calorico, nessuna fibra o micronutrienti.

Opzioni di ricette con farina di grano intero

In realtà, tutta la preparazione che prendere la farina bianca può essere fatta con farina di grano intero. Chi ama la cucina, è possibile iniziare a utilizzare questo ingrediente per i loro pasti. Il gusto è diverso, così avrete anche bisogno di abituarsi ad esso.

Con farina di grano duro si possono preparare i muffin salati o dolci, cialde, pane classico, pane con spezie, pane, verdure, pane alle noci, pane con multisemillas e cereali, frittelle, dolci, budini, torte, pizze, pasta, cracker, tra gli altri.

È necessario conoscere quali sono le proporzioni per ogni caso e sempre alla ricerca di una ricetta facile per chi sta muovendo i primi passi senza l’utilizzo di farina raffinata. Ci saranno anche molte variazioni in quanto a produzione, ma potrebbe richiedere più tempo per imparare a pensare “olistico”. È inoltre possibile utilizzare le ricette preferite, cambiando la farina, per confrontare i sapori e, soprattutto, di come ci sentiamo nei giorni dopo l’assunzione.

Si consiglia di usare il miele per dolcificare e sale marino per preparare il sale. In questo modo, saranno aggiunti nuovi elementi per la dieta quotidiana, è molto buono per la salute, e, soprattutto, sano.

Immagine per gentile concessione di Jennifer

Lascia un commento