Nutella: una storia di successo controverso

Mentre il 5 febbraio è la festa della Nutella, DocteurBonneBouffe deciso di tornare per la storia del successo di questa crema spalmabile al cioccolato con cacao e nocciole che si tratta di piccole e grandi da oltre mezzo secolo !

La storia del successo mondiale di Nutella

L’origine di Nutella risale al 1946, mentre il cioccolato italiano Pietro Ferrero creato un cioccolato pane duro chiamato “Giandujot”, sostituendo il cacao diventato troppo costoso dopo la guerra, la granella di nocciole.

La leggenda narra che, nel 1949, da una ondata di caldo dell’estate, uno di questi pani cominciarono a sciogliersi sotto gli occhi del suo creatore. Fu così che nacque la famosa crema spalmabile al cioccolato, venduto sotto il nome di “SuperCrema” e poi sotto il nome di Nutella (” dado ” che significa nocciola in inglese).

La' première usine de fabrication de Nutella, à Alba, dans les années 1950.

La prima fabbrica per la produzione di Nutella, Alba, nel 1950.

SuperCrema' ancêtre du Nutella

A destra: SuperCrema, l’antenato della Nutella, che è stato creato nel 1951. A sinistra: il primo spot Nutella.

Francia : mercato principale del brand

Con 90 milioni di vasetti venduti ogni anno in Francia, su un totale di 300 milioni di persone nel mondo, la Francia è il primo mercato del marchio, gomito a gomito con la Germania e poco più avanti dell’Italia. Questi tre paesi rappresentano, da soli, per la maggior parte del consumo di Nutella. Non è molto popolare in Asia, si diffonde anche la pena di entrare negli Stati Uniti, che preferiscono il burro di arachidi.

Secondo il marketing, la Nutella fa parte delle poche marche che non si può “sostituire” quasi. Infatti, l ‘ 80% dei francesi ammettere che se non trovano la loro pentola con i raggi, non comprare crema di cioccolato concorrenza.

Perché la Nutella è così controverso ?

Il segreto di questo successo? Il gruppo Ferrero ha mai rivelato in dettaglio i suoi metodi di produzione. Secondo la marca: “L’essere umano potrebbe essere il vero segreto della ricetta “. Un innegabile successo nonostante le numerose polemiche, tra cui l’uso di olio di palma è il puntare il dito, per motivi di salute e ambientali.

Il présene olio di palma

L’olio di palma è un olio vegetale, un esito naturale di un albero di palma, l’olio di palma Elaeis guineensis. Rispetto ad altri oli, è molto ricco di acidi grassi saturi (50%), accusato di accumularsi nelle arterie, e promuovere il colesterolo. È anche un po ‘ di olio costoso, il che spiega perché è presente.

Ma la produzione di questo olio rende anche saltando le associazioni, ambientalisti, che puntano il dito contro la devastazione causata sulle foreste tropicali dell’africa e dell’asia. Infatti, per soddisfare la crescente domanda globale, la produzione di olio di palma è in costante aumento, che porta ad un rischio di deforestazione e la perdita di orang-utan.

Nonostante questi effetti nocivi sulla salute e sull’ambiente, Ferrero si rifiuta di sicurezza per rimuoverlo dalla composizione della Nutella. Secondo Christophe Bordin, rappresentante di Nutella: “non potrebbe accadere [olio di palma]. È lei che assicura la consistenza dell’impasto. “È, infatti, particolarmente resistente al calore e resistente all’ossidazione.

Ulteriori informazioni sull’argomento : “è davvero Necessario essere paura di olio di palma ? “

La presenza di ftalati

Oltre l’olio e lo zucchero presente in quantità sconosciuta, ma non per questo meno ingombranti, un pericolo ancora più grande si trova nella Nutella : ftalati ! È, infatti, un ftalati specifico, il DEHP : una sostanza chimica spesso utilizzati per dare elasticità di imballaggi in plastica.

Secondo gli scienziati, gli ftalati rappresentano un grave pericolo per la salute: si dérégleraient tra cui il nostro sistema ormonale per indurre la sterilità negli uomini. Si stima che, nei paesi industrializzati, un uomo produce una minore quantità di sperma che ha prodotto il suo nonno alla stessa età. Infine, gli ftalati sono anche sospettati di essere cancerogeni.

nutella, la pâte à tartiner préférée des enfants du monde entier

Suggerimenti DocteurBonneBouffe

Nutella, nocciole (13%), cacao (7,4%), latte scremato in polvere (6,6%), ingredienti che rappresentano le tre di loro… solo il 27% dell’impasto per la diffusione ! Il “resto”, è un sacco di zucchero e grassi vegetali (olio di palma)… il che spiegherebbe perché la Nutella sarebbe lontano dal cibo sano per eccellenza.

Anche se ci sono alternative più sane (es: pasta di cioccolato ” organico “, cioè a dire, a base di olio di palma, olio bio), olio di palma (organica o sostenibile) ha esattamente gli stessi effetti sulla salute, come l’olio di palma normale. La soluzione migliore, da un punto di vista ” sanitario “, quindi, sarebbe quello di fare il vostro proprio pasta spalmabile fatta in casa ! Troverete veloci e semplici ricette per realizzare sul sito di Chef Nini (crema), o anche di Clown e Pagliacci (ricetta senza grassi!)

Per coloro che, nonostante tutto, sarebbe crack “reale” la Nutella, non dimenticare che tutto è una questione di moderazione (come sempre). Nutella, mangiato tanto in tanto su un panino, non è pericoloso, a differenza il fatto di ingoiare tutto il vaso con un cucchiaio, così come le principali drogati…. Quindi, essere molto attenti a non abusarne!

Fonte di infografica : Lasantedanslassiette.com controllare anche i seguenti articoli : – Come evitare l’olio di palma ? – 7 ricette per dolce Nutella – Una trappola con la Nutella per evitare di mangiare !

Lascia un commento