Perché mangiare il latte di cocco?

Estratto dalla frutta tropicale ed è l’ideale per placare la sete mentre si disegna. Mentre in molti paesi non è così comune per bere il latte di cocco, è noto perché è presente in creme e lozioni. Vi diciamo perché si mangia e come prepararlo.

I benefici del latte di cocco

Questa bevanda contiene alte dosi di carboidrati, il che rende stimolante. A sua volta, è molto rinfrescante e permette di ottenere energia rapida. Attenzione perché le calorie sono superiori ai diversi tipi di latte naturale che di solito vengono consumati (mandorle, soia, miglio).

coco2coco2

Non si dispone di un sacco di proteine, ma se molti sali minerali che aiutano il corpo a funzionare meglio, oltre ad una buona dose di magnesio, calcio e fosforo per ri-mineralizzare ossa, tra i denti, è consigliato nelle donne che hanno superato la menopausa o in coloro che soffrono di osteoporosi.

Per essere così dolce, si potrebbe pensare che il latte di cocco è ad alto contenuto di zuccheri, ma è vero il contrario. Non presenta troppe fruttosio o glucosio. Il suo sapore è dolce e di spessore, ma con solo un 2% di zucchero.

Infine, è bene sapere che la polpa della noce di cocco, quando è fresco, e, recentemente, schiacciato, contiene fino al 50% di acqua nella sua composizione.

Come mangiare il latte di cocco?

Questi sono alcuni degli usi di latte di cocco:

Come un sostituto del latte di mucca. La sua texture è piuttosto simile alla crema, ma è possibile aggiungere acqua. Non ha colesterolo, ormoni, quindi è molto più sano. Come componente di frullati di frutta, frullati di banana o una mela, anche per il purè di patate o di zucca. Preparare un piatto tipico dell’Indonesia, chiamato Uduk, che è un riso al cocco. Per fare piatti colombiani, con pesce e carne. Per fare un delizioso piña colada

coco3coco3

Come preparare il latte di cocco

Gli ingredienti necessari sono solo due: una noce di cocco e acqua (stessa quantità). La procedura sarà:

Aprire la noce di cocco dando un paio di colpi pesanti per agrietarlo. Immediatamente inizia ad uscire il liquido all’interno. Posizionare un bicchiere o tazza sotto fino a quando non è vuota. Separare la polpa dalla buccia, togliere i semi. Mettere nella ciotola del mixer e aggiungendo gradualmente l’acqua. Mescolare fino a che una preparazione omogenea Lasciate riposare e poi filtrare con lo stesso elemento usato per il caffè (tessuto) Quello che è rimasto nel filtro può essere utilizzato per decorare torte o biscotti.

Immagini per gentile concessione di Chris Isherwood, Javier Lastras e Frederique Voisin-Demery

Lascia un commento