Quali tipi di plastica possono essere riutilizzati e in quali condizioni?

La plastica è uno dei materiali che più risalto è stato acquisito nella nostra vita negli ultimi anni. È presente in molti degli oggetti che usiamo, come il computer, il tablet o il telefono da cui si sta leggendo questa voce.

Inoltre, è anche in molti contenitori che proteggono il cibo che mangiamo.

È un materiale della vita quotidiana, perché è facile stampo e produrre. Inoltre, come abbiamo notato prima, è di grande versatilità e, tranne in casi molto specifici, si presume che non comporta pericoli per la nostra salute.

Tuttavia, la storia della plastica risale a diversi anni fa e, come vedremo in seguito, la sua scoperta è stato in gran parte il risultato di possibilità…

Un paio di curiosità sulla storia della plastica

Il suo sviluppo è iniziato nel 1860, quando W. Hyatt inventato una procedura per il trattamento di un tipo di nitrato di cellulosa (piroxilina). L’idea che il defunto era una scoperta, la preoccupazione di trovare un sostituto per avorio naturale, un materiale che è stato utilizzato al momento, ma è stato fortemente penalizzato dal suo costo e la sua scarsità.

Che è a dire, che la plastica è stata creata grazie al desiderio di confrontarsi con garanzie queste due difficoltà. Così, a dispetto di essere infiammabile ed è degradata con facilità dall’incidenza della luce, la sua invenzione è stata un successo.

Materia' prima para elaborar plásticos

Più tardi hanno trovato altri tipi di materie plastiche che non sono stati così segnato questi due difetti. Così, il progresso della chimica ha reso possibile l’emergere di materie plastiche come il metil polimerizzato (Perspex per gli inglesi e Lucite per gli americani o plexiglass per gli spagnoli).

In questo senso, la versatilità di questo tipo di plastica è sorprendente, perché la vostra possibilità di coprire una vasta gamma di oggetti; pertanto, esso può essere utilizzato per fabbricare occhiali da sole, lampioni, o cartelloni pubblicitari.

Ora, come abbiamo detto, ci sono ora sul mercato diversi tipi di plastica. Ognuno ha le sue particolari caratteristiche, i suoi punti di forza e di debolezza e non li utilizza in modo appropriato, possono mettere a repentaglio la nostra salute.

Leggi anche: 13 modi creativi per riutilizzare le bottiglie di plastica in casa

Che cosa è una plastica?

Si tratta di un tipo di materiale sintetico formata da macromolecole organiche chiamati polimeri. Per avere un’idea e avere familiarità con il gergo, va aggiunto che questi polimeri sono grandi gruppi di monomeri attaccato da un processo chimico detto di polimerizzazione.

Varios' objetos de plástico

Possiamo dividere il processo di fabbricazione in quattro fasi: reperimento delle materie prime, la sintesi del polimero core, per adattare questo polimero per uso industriale e il contorno di plastica per ottenere la sua forma definitiva.

Le sue caratteristiche principali sono le seguenti:

La sua malleabilità: È molto facile da modellare e dare la forma che si desidera. La loro proprietà di isolamento dell’energia elettrica. Per esempio, sappiamo tutti che le spine sono di plastica. Punto di forza: Non si rompe facilmente come altri elementi come vetro o di carta. La possibilità di tingere il colore che si vuole con facilità. La sua capacità di tenuta stagna e la sua utilità come isolante acustico.

Come contropartita, il suo principale difetto è che non è biodegradabile e riciclaggio, contrariamente alla sua produzione, è costoso. Questo è perché la maggior parte di esso proviene da prodotti derivati dal petrolio e, in misura minore, derivate dal carbone e dalla cellulosa delle piante.

Quali tipi di materie plastiche ci sono?

Mentre ci sono centinaia di tipi, c’è l’accordo per classificarli. Così, ogni tipo di plastica è un simbolo e, attraverso di lui possiamo distinguerli a colpo d’occhio perché è obbligatorio che hai stampato.

L’origine di questi loghi di riciclaggio viene dal 1970, quando fu creato il primo di loro a forma di triangolo. Questo simbolo internazionale contiene 3 frecce, che indicano le 3 fasi del processo di riciclo: la raccolta, il processo di riciclaggio e l’acquisto di questi prodotti sono già riciclati.

Tipos' de plásticos que se pueden reutilizar

Andiamo con loro:

1. PET o PETE (Polietilene tereftalato)

È la plastica che protegge la maggior parte del cibo che compriamo al supermercato. La loro produzione è a buon mercato, e il loro riciclaggio non hanno un costo elevato. Nella sua versione riciclata può essere utilizzato su mobili, tappeti, fibre tessili, parti di auto e, di tanto in tanto, nel nuovo packaging alimentare.

Ci sono coloro che sostengono che le bottiglie con questo simbolo deve essere utilizzato solo una volta, ma le vere ragioni che vedremo in seguito.

2. HDPE (Polietilene ad alta densità).

Il suo vantaggio principale è la sua resistenza alla corrosione chimica, che è il motivo per cui è il più popolare nel confezionamento di prodotti per la pulizia. Non è raro vedere in confezioni di latte, succhi di frutta, yogurt, acqua, sacchetti di spazzatura o al supermercato.

Il riciclaggio è spesso usato in tubetti, flaconi di detersivi e detergenti, mobili da giardino, lattine di olio, ecc

3. V o PVC (Vinile o Cloruro di Polivinile)

Non è in genere utilizzato con prodotti alimentari come facilmente liberare le tossine. Quindi una parte della pipeline, strade o materiali diversi per la costruzione.

Tubería' azul de pvc

4. LDPE (Polietilene a bassa densità)

Questo robusto materiale plastico, flessibile e trasparente è il componente principale delle borse che si utilizza su una base quotidiana.

5. PP (Polipropilene)

È l’ideale per il confezionamento di prodotti caldi o il materiale perfetto per fare una torta per noi il calore nel forno a microonde. Questo è possibile grazie al fatto che ha un punto di fusione molto elevato.

6. PS (Polistirene)

Si tratta di una plastica con cui bisogna stare attenti perché, di solito, per essere uno dei più economici, è utilizzato in coppe e plastica usa e gettare. Lo svantaggio, in contrasto con la precedente, è che il suo punto di fusione è molto bassa.

Ci sono altri tipi di plastica, ma non stiamo andando a interessare loro, poiché essi non sono in contatto con i prodotti alimentari che possono danneggiare la nostra salute, o con oggetti, siamo in grado di portare alla bocca facilmente.

7. Altri

Questo simbolo può fare riferimento a un mix di plastiche con caratteristiche diverse. A condizione che le informazioni diffuse, dobbiamo evitare di venire in contatto con il nostro cibo o bevande o ripetutamente per un lungo periodo di tempo.

Visita questo articolo: 5 motivi per non tornare a bere acqua in bottiglia, mai più

Botellas' de plástico aplastadas

Possiamo riempire una bottiglia di plastica?

C’è una credenza popolare che non si può o non deve essere di riempire le bottiglie di plastica. Ma, beh, questa è una strategia di business o effettivamente rappresentare un grave pericolo per la nostra salute?

Secondo questa teoria, il motivo che scoraggia questa pratica, è perché la plastica può rilasciare alcuni elementi tossici per la nostra salute e l’ambiente con cui è in contatto.

Nel nostro caso, questo ambiente non è altro che un cibo, liquidi o solidi, che abbiamo poi andare a ingerire.

Chimicamente, le due sostanze che rilascia la plastica e che possiamo danni sono antimonios e formaldeide o acetaldehídos. Il primo è un catalizzatore che viene utilizzato per la formazione del PET e i secondi sono responsabili per il “gusto di plastica” che hanno alcune acque in bottiglia.

Botella' de agua sucia y deteriorada

Il più grande problema di riempire le bottiglie contaminazione batterica; che è a dire, come una questione di igiene. Anche se i contenitori che utilizziamo sono stati trattati in precedenza, una volta aperto diventerà il paradiso dei microrganismi. Pertanto, si deve prestare particolare attenzione nel cambiare o lavare le bottiglie.

In questo modo, gli esperti affermano che è improbabile che la plastica si degrada, dal momento che l’ANIMALE resiste a questo tipo di trattamento. Tuttavia, anche se questi elementi sono presenti in quantità innocue, non è impossibile che la plastica dà all’acqua composti di antimonio.

Inoltre, questo può aumentare con il deterioramento della bottiglia, in modo da dovete rinnovare le loro convenientemente.

In breve, entrambi gli specialisti e i membri dell’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia, in relazione alle bottiglie:

Non riempire la stessa bottiglia eccessivi tempi di tenerla in uso per un lungo periodo di tempo (una settimana). Non riempire le bottiglie con bevande di natura diversa da quella originale. Non esporre le bottiglie alla luce del sole o a temperature elevate. Prendere le precauzioni igieniche per riempire le bottiglie. Questo prevede il lavaggio delle mani con acqua e sapone, sciacquare e asciugare. Non riempimento di un fluido in cattive condizioni o di dubbia provenienza. Non condividere le bottiglie.

Fonti consultate:

La storia della plastica. Scuola di Ingegneri Industriali delle UVE (Spagna)

Non riempire le bottiglie di plastica: strategia, affari, o di salute. Blog Bioyans

I sette simboli della plastica e il processo di riciclaggio. Blog Xochipilli

Le chiavi per comprendere i simboli di riciclaggio. In www.consumer.es

Lascia un commento