Scopri quali alimenti aiutano a rigenerare la cartilagine

Anche se si tende a sottrarre molta importanza, le cartilagini sono una parte molto importante del nostro corpo. Hanno un lavoro, né più né meno, che di strutture di supporto, come, ad esempio, le articolazioni. Sono molto inclini a lesioni atleti, persone che sono molto attivi o anziani. Grazie alla potenza siamo in grado di rigenerare. Volete sapere come? Allora continua a leggere questo articolo.

La cartilagine, i più colpiti

Essi hanno il compito di collegare le ossa insieme e di fornire alla mobilità. Non sono dura come un osso o di strutture elastico come i muscoli.

È necessario dare attenzione alla cartilagine, in quanto è un tessuto che, una volta danneggiato, è molto difficile da riparare completamente. Questo porta come risultato di diversi disturbi, tra cui l’artrite. Distorsioni sono più comuni lesioni di questo supporto. Le zone più colpite sono:

Cartílagos

Caviglie Ginocchia Bambole Gomiti Spalle

Può anche essere causa di lesioni gravi ustioni o incidenti. Le ferite sono molto dolorose e possono anche portare a problemi di mobilità.

Quali sono le cause di problemi di cartilagine? Invecchiamento Malattie Degenerative L’attività fisica eccessiva L’obesità Stress Carico o trasportare cose pesanti Apporto insufficiente di nutrienti

È di vitale importanza che la cartilagine è mantenuto sano, in particolare quelle delle ginocchia, che sono quelli che detengono la maggior parte del peso (quasi tutto il corpo). I sintomi più comuni di lesioni o danni sono:

Dolore quando si muove l’arto o di joint Limitazione di movimento nella zona Deformità L’infiammazione Il rossore

Vuoi saperne di più? Leggi: Come prevenire il dolore della cartilagine

La potenza e la cartilagine

La' alimentación y los cartílagos

Una corretta alimentazione permette di prendersi cura di, rinforzare e rigenerare questa parte del corpo in modo naturale. Una dieta equilibrata per raggiungere questo obiettivo dovrebbe includere i seguenti nutrienti:

Vitamine A, C e D Calcio Lisina Fosforo Il fluoruro di Magnesio Proteine

Inoltre, è molto importante bere acqua per idratare la cartilagine e le articolazioni. Non dimenticare la dose di 2 litri al giorno.

Parlando di sostanze nutritive necessarie per mantenere la cartilagine sana e di trattarli in caso di disagio o di dolore, possiamo evidenziare i seguenti:

Lisina

Questo composto ha la capacità di evitare l’affaticamento e facilitare il recupero in caso di danni. La dose raccomandata è di 12 mg per kg di peso corporeo. Quali sono le maggiori fonti di lisina?

Legumi La carne rossa Uova Cod Di soia Formaggio Noci Lievito di birra Vitamina C

Vitamina' C

Si tratta di un potente antiossidante, con la capacità di aumentare le nostre difese, oltre naturalmente produrre collagene. Questo significa che aiuta a rigenerare i tessuti connettivi, permette un migliore funzionamento dei vasi sanguigni e il trasporto di sangue ossigenato flusso, che è responsabile per il recupero del danno. Tra i cibi con la più alta quantità di vitamina C sono:

Arance Pomodori Ananas Pesche Coles Fragole Kiwi Cipolle Peperoni Lattuga Mandarini Uva More

Il minimo dosaggio raccomandato è di 75 mg per le donne e 90 mg per gli uomini.

La Vitamina D

L’esposizione al sole è il modo migliore per aggiungere la vitamina D per il nostro corpo. Contribuisce a migliorare la mobilità delle articolazioni e, inoltre, previene malattie come l’osteoporosi e l’artrite, e anche previene i problemi della cartilagine.

Con l’alimentazione si può anche integrare la vitamina D per il nostro corpo. Le principali fonti di questo nutriente con la dieta sono:

Pane di grano intero Latte Cereali integrali Salmone Aringa Ostriche Collagene

Gelatina

Questa la struttura della proteina tessuti cartilaginei, tendini e ossa. Gli studi sono giunti alla conclusione che favorisce l’unione tra tutti questi. Il modo più semplice per aggiungere nel corpo è quello di mangiare gelatina. Ma attenzione, è importante che è a basso contenuto di calorie, perché altrimenti lo zucchero sarà ridurre le proprietà del collagene.

Oltre ad essere un ricco dessert, può essere utilizzato come componente principale in vari alimenti, sia dolci che salate, in caso di acquisto di fogli di colla di pesce senza sapore. È perfetto per la rigenerazione della cartilagine dell’anca e del ginocchio. La giusta quantità al giorno è 10 grammi. Se consumato regolarmente, è possibile eliminare completamente i sintomi di osteoartrite.

Le spezie e le piante anti-infiammatori

Al fine di recuperare e rigenerare la cartilagine o di un giunto è necessario consumare alcune erbe aromatiche e spezie. Tra i primi possiamo evidenziare due: salice, artiglio del diavolo. Tra questi ultimi, lo zenzero e la curcuma. Aggiungere al nostro tè e pasti aiuterà la mobilità e la flessibilità degli arti.

Non dimenticate di leggere: Imparare a sviluppare in casa una crema per alleviare il dolore e proprietà anti-infiammatorie

Omega-3 acidi grassi

Ácidos' grasos Omega 3

Per rafforzare la cartilagine, in particolare il ginocchio, è necessario limitare il consumo di grassi saturi (ad esempio, quelle contenute nel fast food) e li cambio per proteine magre (tofu, fagioli, ecc) e Omega 3 acidi grassi. Questi ultimi hanno la capacità di ridurre l’infiammazione cronica. Le principali fonti di questo nutriente con la dieta sono:

Tonno Frutti di mare Sardine Capesante Spinaci Cicoria Cavolo Bietole I semi di canapa Semi di Chia Semi di zucca Arachidi Sacha Inchi Olio di semi di lino Olio di pesce Buone abitudini per evitare il logoramento della cartilagine

Si consiglia di effettuare un piano di prevenzione per le cartilagini non sono danneggiati. Oltre a mangiare in modo equilibrato e aggiungere i nutrienti appropriati, è necessario rispettare una sorta di routine. Alcuni consigli:

Esercizio partendo da un livello iniziale e aumentare gradualmente l’intensità A piedi tutti i giorni Stretching delle gambe, spalle, fianchi, ecc Massaggiare le zone più difficili o vulnerabili Prestare attenzione quando si solleva di peso nelle nostre attività quotidiane Consultare il fornitore non appena i sintomi iniziano.

Lascia un commento