Soylent: il liquido che vi farà dimenticare tutti i vostri pasti!

No, questa non è fantascienza: un americano di nome Rob Reinhart ha creato soylent, un liquido che, per la sua composizione, è in grado di sostituire tutti i nostri pasti! Mentre l’accelerazione della crescita della popolazione mondiale pone un problema a livello della produzione globale di cibo, Soylent potrebbe essere una speranza, essere eco-friendly? Ingrandire la domanda!

Soylent, il liquido che vi farà dimenticare il vostro pasto Soylent, nourriture du futur

Soylent, il cibo del futuro?

Soylent è un sostituto di un pasto creato dall’americano Rob Reinhart per sostituire il pasto e, perché no, per essere in grado di sfamare una popolazione in crescita. Si compone di 31 ingredienti come la farina di avena, maltodestrine, proteina di riso, olio di canola, di fibre e di minerali, e viene consumato aggiungendo la polvere di soylent fuori dall’acqua.

Secondo Rob Reinhard, soylent consente di ” liberarsi dell’obbligo di mangiare “. Si permettrrait e sostituire i pasti, e risparmiare tempo durante il giorno. E sì, come per il suo creatore, il cibo è qualcosa di vincolante, il che richiede tempo e denaro. La sua tesi per la vendita del Soylent? – risparmiare tempo e denaro! (Nota che il soylent costi anche di 48 euro per una settimana).

Rob Reinhart dice che si può mangiare solo soylent senza compromettere la sua salute – ha anche testato seguendo una dieta solo a base di soylent per 30 giorni consecutivi. Egli continua in questo regime, ma anche facendo 2 “reale” pasti a settimana per mantenere il piacere di mangiare.

Dieta liquida : un’idea senza conseguenze ?

Soylent,' nourriture du futurIl giornalista Brian Commerciante ha deciso di provare l’esperienza di Rob Reinhart. Proprio come lui, non ha mangiato nulla di solido per 30 giorni, mangiando solo Soylent.

Sul piano fisico, il consumo di questo prodotto, ha avuto poco impatto. Brian Commerciante dice che si sentiva sazio e non subire una perdita di peso e problemi intestinali. Il medico e il giornalista era ancora consigliato di interrompere questa dieta liquida e non l’esercizio fisico prima di riprendere un cibo solido.

È sul piano psicologico che i problemi sono stati più significativi. Oltre ad avere la sensazione di non mangiare nulla, l’unico consumo di soylent esclude l’individuo socialmente. In effetti, una gran parte della nostra vita sociale è fatto intorno a un tavolo per condividere un buon pasto. Inoltre, il Soylent non è appetitoso, né l’aspetto e il gusto o la consistenza o l’odore, e il suo consumo può anche avere un effetto deprimente, in quanto apporta nessun piacere.

Alla fine del mese di dieta liquida, Brian Commerciante è stato più che felice di prendere fine : felice di essere finalmente in grado di tornare al cibo solido! A livello di conseguenze sulla loro salute, presenta solo una carenza di vitamina D a causa dell’isolamento e contenimento del sociale causato dal consumo quotidiano di Soylent. (La vitamina D è prodotta dal corpo quando la pelle riceve la luce del giorno).

Un’alternativa ecologica

Soylent, nourriture du futur

Soylent è composto solo da prodotti creati dall’uomo, così c’è più bisogno di disegnare in natura. Il prodotto, quindi, rappresenta un’alternativa piuttosto verde e andando nella giusta direzione per risolvere il problema della fame nel mondo.

Secondo Rob Reinart, non è necessario credere che ciò che viene dalla natura è meglio, a volte è anche il contrario : secondo lui, l’Uomo dovrebbe imparare dalla natura per creare qualcosa di ancora meglio per se stesso.

Soylent : il cibo del futuro?

soylent' la nourriture du futureNonostante il fatto che il soylent è una buona alternativa ecologica per il nostro pianeta, non dobbiamo dimenticare che il cibo non è solo fonte di energia e di sostanze nutritive per il corpo, è anche una fonte di piacere. Soylent porta sostanze nutritive, ma in ogni caso la sensazione di piacere, causando una confusione di sentimenti di cibo e di frustrazione.

E voi? Voi cosa ne pensate? Sareste disposti a testare il Soylent? Vorremmo il vostro parere sulla nostra pagina su Facebook!

Lascia un commento