Tumore al polmone: c’è chi ancora non rinuncia alla sigaretta

tumore al polmone, tumore colon rettoIl tumore, in ogni sua accezione, è una patologia che prevede un certo cambiamento nelle abitudini di vita delle persone, specialmente per ciò che concerne i comportamenti a rischio. Fumare una sigaretta rientra tra questi. Eppure vi è chi continua a fumare nonostante una diagnosi di tumore al polmone o al colon retto, pur conscio che azioni di questo genere risultino estremamente deleterie per la propria salute.

Secondo una ricerca condotta dal Massachusetts General Hospital dell’Harvard Medical School di Boston e pubblicata sulla rivista di settore Cancer, non si tratterebbe di episodi isolati, ma di una percentuale sostanziale. I dati raccolti parlano di un 14% di pazienti affetti da cancro al polmone, e di un 9% relativo a quelli colpiti dal cancro al colon,  che a cinque mesi dall’avvenuta diagnosi continuano a fumare nonostante la coscienza di perseverare in un comportamento dagli effetti negativi sia sullo stato di salute generale che sul trattamento della patologia.

Il campione preso in esame era formato da 5338 malati.  Lo studio traccia anche un identikit tipo di coloro che indugiano in pericolose abitudini: per ciò che riguarda il cancro al polmone si tratta di pazienti di ambo i sessi che hanno “un basso indice di massa corporea, un insufficiente supporto emotivo e che non hanno ricevuto chemioterapia o interventi chirurgici”, anche in caso di pregresse malattie cardiovascolari.

Coloro che continuano a fumare affetti da cancro al colon sono invece in maggioranza di sesso maschile, dal basso grado di istruzione e dalle scarse risorse economiche.

Spiega la coordinatrice della ricerca:

Si tratta di un identikit che potrebbe aiutare il personale medico a identificare quei pazienti più a rischio e a formulare idonee linee guida per aiutare i consulenti che supportano il paziente nel suo percorso verso l’abbandono della sigaretta.

Il fumo risulta fattore di rischio per molte patologie in una persona sana. Si può solo immaginare quali possano essere i danni in pazienti dalla salute già ampiamente compromessa.

Articoli Correlati:

Il fumo peggiora il dolore nei malati di cancro

Smettere di fumare riduce il rischio di cancro al polmone in cinque anni

Fonte: Cancer

Lascia un commento